50 bambini di due scuole di Foggia in visita agli allevamenti del pollo Campese, allevato all’aperto

Banner Image

L’evento rientra nel progetto “Previeni Giocando – benessere a scuola e nella vita” di Maiora, titolare del marchio Despar Centro-Sud 09 Maggio 2016

Una gita un po’ speciale per 50 bambini delle scuole elementari Garibaldi e S. G. Bosco di Foggia: venerdì 6 maggio i ragazzi hanno infatti visitato, ad Ascoli Satriano (FG), uno dei 100 allevamenti di pollo Campese Amadori, allevato all’aperto.
 
La visita rientra nel progetto “Previeni Giocando – benessere a scuola e nella vita” promosso da Maiora, titolare del marchio Despar Centro-Sud, insieme all’associazione Lions di Barletta, con la collaborazione dell’Associazione Italiana Lions per il diabete, delle Istituzioni Universitarie e la cooperazione dei Club Lions di Foggia Arpi, Corato, Giovinazzo, Gargano di San Giovanni Rotondo e Cerignola.
 
I bambini hanno potuto conoscere da vicino la modalità di allevamento del Campese, pollo allevato all’aperto, che rappresenta il prodotto di eccellenza di Amadori. Accuratamente selezionato tra le migliori razze, il Campese è libero di razzolare all’aperto in ampi spazi coperti di vegetazione, è 100% italiano, ha un’alimentazione vegetale e no OGM ed è lavorato, (principalmente presso lo stabilimento di Mosciano S. Angelo, TE) solo con l’uso di energia da fonti rinnovabili.
 
Il progetto Campese è stato avviato da Amadori all’inizio degli anni 2000 in Puglia, scelta per il clima temperato, con inverno mite ed estate calda e secca. In 15 anni, si è passati dai 6 allevamenti iniziali ai 100 allevamenti odierni, tutti ubicati in provincia di Foggia. L’indotto lavorativo ha creato in questi anni occupazione per circa 100 persone, sia direttamente impegnate in allevamento, sia impiegate in mansioni amministrative e tecniche. Un progetto certamente importante per lo sviluppo del territorio, che i ragazzi di Foggia hanno potuto toccare con mano.
Back to Top

Iscriviti!

×