Amadori premiata da Carrefour Italia nella categoria “Buone Pratiche di Allevamento” per il pollo Campese, allevato all’aperto senza uso di antibiotici

Banner Image
18 gennaio 2022

Selezionata tra oltre 600 aziende da tutta Italia nella “Grande sfida dei fornitori per l’alimentazione e il benessere” - Milano, 14 Luglio 2017

Amadori sale sul podio dei fornitori di Carrefour Italia per il suo impegno nelle Buone pratiche di allevamento: il pollo Campese, allevato all’aperto e senza uso di antibiotici, è stato infatti premiato nella “Grande sfida dei fornitori per l’alimentazione e il benessere”, che ha visto emergere le migliori 7 aziende italiane tra gli oltre 600 fornitori a marchio di Carrefour Italia.
 
Il Campese Amadori è stato valutato molto positivamente dalla giuria (composta da vari esperti del settore, ma anche da una consumatrice) e da Laemmegroup, società indipendente leader nelle soluzioni per la sicurezza alimentare, che ha giudicato l’efficacia e la portata innovativa dei progetti presentati in rapporto ai settori di appartenenza.
 
Il progetto di Amadori, che prevede l’eliminazione totale dell’uso di antibiotici nell’allevamento di pollo Campese, allevato all’aperto, rientra in un percorso di riduzione generale dell’uso di antibiotici che l’azienda ha intrapreso da anni, con risultati molto significativi: -50% nella filiera pollo e  -30% nella filiera tacchini solo nell’ultimo anno (dati validati da un ente esterno accreditato, CSQA).
 
Il premio valorizza l’impegno di Amadori che, da oltre 15 anni, offre sul mercato un pollo allevato all’aperto, nel massimo rispetto del benessere animale, con alimentazione no OGM e vegetale, e da febbraio proposto con il plus di essere allevato senza uso di antibiotici: oggi è disponibile in diversi formati a maggior contenuto di servizio, come la tagliata, gli hamburger, le fette sottili, per rispondere alle esigenze del consumatore moderno.
Back to Top

Iscriviti!

×