I valori di Amadori: sicurezza alimentare e alta qualità dei prodotti

Banner Image

L'azienda intende continuare a svolgere la propria attività in un’ottica di miglioramento continuo. Cesena, 03 Giugno 2016

La sicurezza delle nostre filiere è garantita da  continue e sistematiche verifiche e controlli, effettuati sia dalle istituzioni pubbliche preposte, sia dai nostri operatori.
 
Ad esempio, anche negli ultimi giorni i NAS di Bologna hanno effettuato controlli e, come dichiarato ai media, non hanno trovato “ nulla che non vada al di fuori del contesto della normale amministrazione […] non ci sono stati casi da destare preoccupazione o lavoro straordinario da parte nostra”.
 
Amadori ritiene opportuno ribadire che  tutti gli allevamenti sono regolarmente autorizzati dal Ministero della Salute, e tenuti sotto controllo dagli organi di controllo preposti.
 
Ogni suggerimento, ogni controllo, ogni critica sono benvenuti in Amadori, se effettuati per aumentare la sicurezza alimentare e la qualità. Stiamo pertanto conducendo indagini accurate per prendere gli adeguati provvedimenti ed individuare efficaci azioni per ridurre ancora di più il rischio di comportamenti non corretti e situazioni non conformi. 
 
Amadori lavora perché i suoi operatori siano sempre più responsabili e preparati, anche in tema di benessere animale: per questo, ha predisposto un piano di formazione che coinvolge tutti i 1.300 operatori del settore zootecnico che lavorano con gli animali, e che nei primi mesi del 2016 ha coinvolto in particolare circa 550 allevatori per un totale di 2.200 ore di formazione. Dal gennaio 2014, grazie a questo impegno, oltre 230 dipendenti impegnati in postazioni sensibili, hanno ottenuto il patentino europeo per il “benessere animale”, rilasciato al termine del corso di formazione organizzato in collaborazione con le Asl e le Regioni.
 
Nel 2015 Amadori ha destinato risorse per circa 4 milioni di euro al sistema assicurazione qualità per tenere adeguatamente sotto controllo ogni passaggio della filiera attraverso controlli analitici, verifiche ispettive, tracciabilità dei prodotti. Questo impegno ha portato ad eseguire oltre 450 mila analisi nel 2015 lungo l’intera filiera.  Inoltre, sono stati investiti oltre 8 milioni di euro per elevare gli standard dei nostri allevamenti.
 
Infine, Amadori ha scelto - per alcune tipologie di prodotto - di ridurre volontariamente la densità negli allevamenti rispetto allo standard previsto dalla legge, ed è diventato in pochi anni il leader in Italia nell’allevamento di polli allevati all’aperto, con oltre 100 allevamenti in Puglia.
 
Per tutto questo Amadori è riconosciuta come una delle eccellenze alimentari del nostro Paese, ed intende continuare a svolgere la propria attività  coerentemente con i propri valori, che sono la sicurezza alimentare, la qualità dei prodotti, in un’ottica di miglioramento continuo.
 
Back to Top

Iscriviti!

×