Un Natale a sostegno della ricerca

Un Natale a sostegno della ricerca
Un Natale a sostegno della ricerca

In occasione del Natale 2017 Amadori, in quanto azienda socia di Romagna Solidale, la Fondazione che promuove progetti di carattere sociale e no profit a favore di giovani e famiglie, anziani e disabili, ha dato il proprio contributo per sostenere “1 dono per la vita”. Il progetto, a favore dell’Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei Tumori (IRST) IRCCS di Meldola (FC), ha contribuito all’acquisto di una Tomotherapy, macchinario per il trattamento radioterapico di ultima generazione,destinato soprattutto ai pazienti in età pediatrica.

In occasione del Natale 2017 Amadori, azienda socia di Romagna Solidale (la Fondazione che promuove progetti di carattere sociale e no profit a favore di giovani e famiglie, anziani e disabili), ha dato il proprio contributo per sostenere “1 dono per la vita”, progetto a favore dell’Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei Tumori (IRST) IRCCS di Meldola (FC), per contribuire all’acquisto di una Tomotherapy, macchinario per il trattamento radioterapico di ultima generazione, destinato soprattutto ai pazienti in età pediatrica.
 
Amadori, in questa occasione, ha raggiunto un risultato straordinario: i dipendenti, attraverso la donazione avvenuta in occasione delle festività natalizie 2017, hanno destinato l’equivalente di 1, 2 o 3 ore di lavoro a favore del progetto, raccogliendo 20.000 euro in totale. Una somma che l’azienda ha raddoppiato, portando il contributo di Amadori alla cifra di 40.000 euro, la metà di quando interamente raccolto da Romagna Solidale, 80.000 Euro, per contribuire all’acquisto del macchinario Tomotherapy.
Facts - Persone

Oltre 7.600 collaboratori

in tutta Italia

I collaboratori di Amadori a fine 2017 sono suddivisi equamente al 50% fra donne e uomini. Il 69% dei nostri collaboratori è di nazionalità italiana, il 31% è di nazionalità straniera. A questi si aggiungono oltre 350 agenti e, nell’ambito della nostra filiera integrata, gli allevatori degli oltre 800 allevamenti e i trasportatori di oltre 360 aziende che lavorano per l’azienda.

Infortuni: più che dimezzati negli ultimi 15 anni

più sicurezza sul lavoro

Dal 2002 al 2017 l’indice di frequenza degli infortuni è più che dimezzato e anche la gravità è diminuita in modo significativo, grazie a notevoli investimenti in innovazione e automazione dei processi di lavorazione e in attività di prevenzione e di promozione della sicurezza.

Peopoll: la “gente dei polli”

10 anni di eventi

Dal 2009 tutte le iniziative per i dipendenti sono targate “Peopoll”, nome scelto come titolo del libro fotografico che, nel 2009, ha celebrato i primi 40 anni dell’azienda. I nostri eventi coinvolgono i collaboratori delle diverse sedi e le loro famiglie.