Pollo Campese allevato all'aperto

Pollo Campese allevato all'aperto
Il Campese, pollo allevato all’aperto, è il prodotto di eccellenza di Amadori. Accuratamente selezionato tra le migliori razze, il Campese è libero di razzolare all’aperto in ampi spazi coperti di vegetazione, è 100% italiano, ha un’alimentazione 100% vegetale e no OGM ed è lavorato con 100% energia rinnovabile.
 
Allevato all’aperto - Gli allevamenti di Campese sono dotati di finestre che si aprono su ampi spazi recintati, ricchi di vegetazione, dove i polli possono razzolare dall’alba al tramonto e rientrare nei box per cercare riparo. I polli dispongono di 1 mq di giardino per ciascuno e possono uscire all’aperto per almeno metà della loro vita. Gli allevamenti di Campese (circa un centinaio) sono ubicati in Puglia, un’area particolarmente favorevole per il clima temperato, e rispondono ai requisiti previsti dalla legge (D.M. 29 luglio 2004) che disciplina l’allevamento del pollo all’aperto.
 
No OGM e vegetale - l'alimentazione è completamente no OGM e vegetale, senza farine e grassi di origine animale, a base di cereali, soia, sali minerali: questa la composizione dei mangimi utilizzati per la crescita del pollo Campese. In particolare, l’alimentazione del Campese nella fase finale deve contenere il 70% di cereali (integrati da soia, sali minerali e vitamine).
 
100% italiano - tutti gli animali sono nati, allevati e lavorati in Italia. Gli allevamenti di Campese, circa un centinaio, sono tutti ubicati in Puglia, in provincia di Foggia, mentre gli stabilimenti presso cui viene lavorato il Campese sono situati a Mosciano S. Angelo, in provincia di Teramo, e a Santa Sofia, in provincia di Forlì-Cesena.
 
100% energia rinnovabile - in tutte le fasi di lavorazione del Campese utilizziamo solo energia proveniente da fonti rinnovabili. L’utilizzo di energia da fonti rinnovabili rappresenta uno dei punti fondamentali nel progetto di sostenibilità del sistema produttivo Amadori (eolico, fotovoltaico, biomasse). 
 
Buono come “il pollo della nonna” - il Campese si caratterizza per piumaggio rosso brillante, petto affusolato e appuntito, cosce e fusi più lunghi e affusolati, carne più soda e gialla. Razzolando all’aria aperta, la muscolatura del Campese è più sviluppata e da origine a una carne più soda e consistente. In cucina ha un’ottima resa di cottura e grande versatilità e si adatta particolarmente a soddisfare i consumatori che preferiscono una carne più soda e consistente, dal profumo caratteristico, come quella dei polli di una volta.