Amadori e la filiera integrata

Filiera integrata - Linee guida
Filiera integrata - Linee guida

Operare in una filiera integrata rappresenta il punto di forza su cui si basa da sempre la politica Amadori, volta a garantire ai nostri animali una crescita ottimale e offrire ai consumatori prodotti eccellenti. La nostra filiera è integrata, italiana e gestita con impegno e professionalità.
 
Ogni fase del ciclo di produzione è attentamente controllata: il nostro sistema di tracciabilità interno garantisce infatti sicurezza e qualità per ogni prodotto.
 
Tutto questo significa proporre al consumatore alimenti freschi e di qualità certificata: in ogni fase ricerchiamo le migliori tecnologie e le modalità operative più efficaci, che nascono dalla oltre 50 anni di esperienza sul campo e vengono certificate da enti terzi indipendenti.
 
La funzione Assicurazione Qualità, composta da 48 professionisti a presidio della filiera e nei laboratori di analisi, si occupa di garantire i massimi standard in tutte le fasi di produzione, dal campo alla tavola. Oltre 5 milioni di euro sono investiti ogni anno nell’intero sistema Assicurazione Qualità, che effettua annualmente oltre 535.000 analisi complessive (microbiologiche, chimiche, sierologiche, di biologia molecolare e diagnostica) in tutte le fasi della filiera e 80.000 controlli microbiologici e chimici sui prodotti finiti.
 

Continua l’ambizioso piano di riduzione dell’uso di antibiotici

L’intero settore avicolo e il Gruppo Amadori in primis sono sensibili al fenomeno dell’antibiotico-resistenza e a un uso sempre più responsabile del farmaco veterinario: su questi temi possiamo vantare importanti risultati raggiunti. Insieme a Unaitalia abbiamo promosso la stesura del “Piano Nazionale per l’uso responsabile del farmaco veterinario e la lotta all’antibiotico resistenza”, emanato dal Ministero della Salute nel luglio 2015.

Approfondisci

Il nuovo Stabilimento Lavorazione Pollo di Cesena

La nuova “Sala Taglio”, operativa da settembre 2017 innova i processi produttivi grazie a tecnologie all’avanguardia e migliora in maniera radicale gli ambienti di lavoro. Un investimento di 45 milioni di euro, con 18 linee di produzione e oltre 450 lavoratori impiegati. Il primo tassello di una nuova era per la nostra sede principale di Cesena e un centro produttivo tra i più innovativi nel settore avicolo a livello europeo.
 

Approfondisci

News

01 marzo 2021

On Air la nuova campagna adv Amadori dedicata al pollo Il Campese

Protagonista del nuovo spot, in onda su tutti i principali network televisivi italiani fino a metà aprile, l’eccellenza della filiera integrata e 100% italiana firmata Amadori. Cesena,

Approfondisci

17 febbraio 2021

Aumento prezzi materie prime agricole

Amadori: serve confronto tra operatori per tutela allevatori, fondamentale ruolo distribuzione. Cesena,

Approfondisci

17 dicembre 2020

I due atleti olimpici Alice Volpi e Marco Lodadio nuovi testimonial di "Amadori Alimenta lo Sport"

La schermitrice e il ginnasta, parte dell'Italia Team, sono i “volti sportivi” del progetto Amadori e racconteranno la loro "Road to Tokyo" e i valori di una corretta alimentazione abbinata a una regolare attività fisica. Cesena,

Approfondisci

15 dicembre 2020

Amadori e MasterChef Italia: ancora insieme per celebrare la decima edizione del cooking show

Amadori riconferma la partnership con MasterChef Italia, in onda con la nuova edizione dal 17 dicembre ogni giovedì alle 21:15 su Sky Uno e in streaming su NOW TV. Milano,

Approfondisci
Facts - Filiera

1.000 viaggi al giorno

lungo tutta la filiera

150 per le materie prime, 150 per i mangimi, 40 per uova e pulcini, 50 per gli animali adulti, oltre 600 per i prodotti finiti

Oltre un centinaio di strutture di pollo Il Campese

erano 6 nel 2000

Gli allevamenti di pollo Campese, pollo allevato all'aperto senza uso di antibiotici, si trovano in Puglia e Molise e danno lavoro a oltre un centinaio di famiglie.

Filiera integrata 100% italiana

Controllo diretto Amadori

Tutte le nostre sedi sono in Italia: 5 incubatoi, 4 mangimifici (più uno in conto lavorazione), 6 stabilimenti di trasformazione alimentare, 3 piattaforme logistiche primarie, 19 centri di distribuzione tra filiali e agenzie, oltre 800 allevamenti sia di proprietà che in convenzione.