Il nostro impegno: Amadori e la comunità

Comunità
Comunità

In un’ottica di apertura e sensibilità verso tutti gli interlocutori, organizziamo visite in azienda, press tour, open day, siamo presenza attiva sul territorio con sponsorizzazioni e donazioni di carattere sociale, sportivo e culturale e con progetti di educazione alimentare nelle scuole.

Un'intera comunità alla Corsa dei polli

La “Cursa di Poll” (in romagnolo) rappresenta un esempio interessante di relazione con il territorio, perché coinvolge numerosi attori: le istituzioni locali (Comune di Cesena e Quartiere Valle del Savio), l’associazione sportiva locale (Podistica San Vittore – Pida e Sanzves), alcune associazioni di volontariato, i dipendenti Amadori da tutte le sedi e l’intera comunità di S. Vittore di Cesena. 

Approfondisci

Casette di legno ad Amatrice

In occasione del Natale 2016, Amadori ha proposto ai propri dipendenti di donare 1, 2 o 3 ore di lavoro per acquistare alcune casette in legno per le popolazioni colpite dal terremoto. In particolare, si è scelto di sostenere un progetto di un agente Amadori di Roma, rappresentante e portavoce dell’Associazione 10 agosto della frazione Villa San Lorenzo e Flaviano ad Amatrice (RT).

Approfondisci
Facts - Persone

Oltre 7.500 collaboratori

in tutta Italia

Il 51% dei lavoratori sono donne, il 49% uomini. Il 74% è di nazionalità italiana, il 26% è di nazionalità straniera. Il 63% lavora in Emilia Romagna, il 27% in Abruzzo, il resto in Toscana, Lombardia, Puglia, Veneto.

Infortuni: -15% la frequenza nel 2015

più sicurezza sul lavoro

Grazie ad una costante attenzione alla sicurezza e alla formazione, gli indici relativi agli infortuni negli stabilimenti produttivi sono scesi in maniera significativa (-15% la frequenza e -19% la gravità nel 2015).

Oltre 20 eventi in 4 anni

targati "Peopoll"

Circa 500 persone in allevamento con le famiglie, oltre 600 podisti alla "Corsa dei polli", più di 200 dipendenti al torneo di calcio e circa 400 ricette al concorso di cucina.