Link copiato negli appunti

Sostenibilità energetica ed emissioni

Il nostro impegno per mitigare il climate Change

Amadori è consapevole dell’impatto ambientale relativo al consumo energetico della sua attività produttiva. Per questo motivo abbiamo intrapreso un percorso di perfezionamento delle scelte di approvvigionamento, direzionando il nostro impegno verso il consumo di energia elettrica e termica autoprodotta e, ove acquistata, proveniente da fonti rinnovabili.

il-nostro-impegno_cropped

VERSO UN CONSUMO SOSTENIBILE

Nonostante ad oggi la quota principale di energia elettrica consumata da Amadori provenga dalla rete, la quota parte di energia autoprodotta da fotovoltaico e da cogeneratori di proprietà corrisponde al 22% dell’energia elettrica consumata totale. Per quanto riguarda invece l’energia elettrica acquistata, abbiamo l’obiettivo di aumentarne la percentuale proveniente da fonti rinnovabili.

La fonte primaria di generazione di energia termica è il gas metano, che alimenta i cogeneratori di proprietà: le azioni di ottimizzazione del recupero termico dei cogeneratori sono costantemente oggetto di nostra attenzione e i risultati ottenuti sono monitorati ogni anno, con l’obiettivo di massimizzarne le performance.

LE EMISSIONI GHG 

Amadori da diversi anni monitora le proprie emissioni di gas a effetto serra (Ghg), consapevole che iniziative di riduzione efficaci possano essere implementate solo attraverso una corretta mappatura e rendicontazione di quanto rilasciato in atmosfera. In particolare, da diversi anni quantifica le proprie emissioni Ghg nell’ambito del questionario Cdp (ex-Carbon disclosure project), all’interno del quale non solo sono riportate le informazioni di carattere quantitativo relative alle emissioni dell'azienda, ma vengono rendicontate le modalità di gestione degli aspetti relativi al cambiamento climatico.

A dimostrazione del nostro impegno nel mappare e rendicontare i nostri impatti in termini di emissioni Ghg e in accordo con il Ghg Protocol, da diversi anni calcoliamo anche le nostre emissioni Scope 3, che corrispondono alle emissioni indirettamente dovute all’attività aziendale, ma le cui fonti emissive non sono sotto il nostro diretto controllo.

 

UN TRASPORTO SEMPRE PIÙ SOSTENIBILE

Per quanto riguarda il trasporto, il processo per una logistica sempre più sostenibile si sta rafforzando grazie alla progressiva transizione verso nuovi mezzi a breve e a lungo raggio, che garantiscono emissioni notevolmente più basse. Per concretizzare l’impegno nel dotarsi degli strumenti necessari per monitorare la sua impronta emissiva, abbiamo scelto di intraprendere una percorso volto alla mappatura puntuale delle emissioni legate al trasporto logistico lungo tutta la filiera integrata.

 

In queste pagine c’è il racconto di un anno di grande impegno.

Una parte importante di un percorso che ci permetterà di crescere in maniera ancor più consapevole, responsabile e attenta.

Leggi il report di sostenibilità
Raggruppa 1269